La famiglia va a teatro

La volpe e il lupo (secondo orario)

Da un borsone può uscire di tutto, sì, ma tutto ciò che riguarda il mondo della fantasia! Parola di Liuska la “contafiabe”.
L’instancabile viandante infatti mostra ai bambini alcuni oggetti che simboleggiano i personaggi delle fiabe più note per chi li vuole indovinare, e quando tutto sembra finito ecco spuntare due teste: sono quelle della volpe e del lupo, e il gioco continua…
Di e con Rosalia Capitanio. Drammaturgia liberamente ispirata al racconto “Sorellina volpe e il lupo” di A.N. Afanasjev (“Antiche fiabe russe”, Torino, Einaudi, 1974).

Biglietti

Nella vecchia fattoria (secondo orario)

Nella vecchia fattoria, non manca davvero nessuno: ci sono le galline, la capra, l’asino, il gatto, il maiale e… Maria! Eh sì, perché nel fienile dello zio Tobia atterrerà (nel vero senso della parola) una ragazza pasticciona e curiosa, che non sa nulla della campagna, ma che possiede una voce meravigliosa.

Lo spettacolo è programmato alle 15.30 e alle 17.30.

Con Adele Pardi, Andrea Coppi e Massimo Lazzeri, pupazzi di Nadezhda Simeonova, costumi di Rozeta Burchina, scenografie e luci di Andrea Coppi, canzoni e arrangiamenti di Adele Pardi e Massimo Lazzeri, drammaturgia e regia di Massimo Lazzeri.

Nella vecchia fattoria

Nella vecchia fattoria, non manca davvero nessuno: ci sono le galline, la capra, l’asino, il gatto, il maiale e… Maria! Eh sì, perché nel fienile dello zio Tobia atterrerà (nel vero senso della parola) una ragazza pasticciona e curiosa, che non sa nulla della campagna, ma che possiede una voce meravigliosa

Lo spettacolo è programmato alle 15.30 e alle 17.30.

Con Adele Pardi, Andrea Coppi e Massimo Lazzeri, pupazzi di Nadezhda Simeonova, costumi di Rozeta Burchina, scenografie e luci di Andrea Coppi, canzoni e arrangiamenti di Adele Pardi e Massimo Lazzeri, drammaturgia e regia di Massimo Lazzeri.

La volpe e il lupo

Da un borsone può uscire di tutto, sì, ma tutto ciò che riguarda il mondo della fantasia! Parola di Liuska la “contafiabe”.

L’instancabile viandante infatti mostra ai bambini alcuni oggetti che simboleggiano i personaggi delle fiabe più note per chi li vuole indovinare, e quando tutto sembra finito ecco spuntare due teste: sono quelle della volpe e del lupo, e il gioco continua…

Di e con Rosalia Capitanio. Drammaturgia liberamente ispirata al racconto “Sorellina volpe e il lupo” di A.N. Afanasjev (“Antiche fiabe russe”, Torino, Einaudi, 1974).

Il principe canarino

Lo spettacolo narra di una principessa rinchiusa dalla matrigna in una torre. Un giorno sotto la torre passa un bel principe vestito di giallo. I due sono affranti per l’impossibilità di incontrarsi. Una vecchia maga regala alla principessa un libro che ha il potere, se sfogliato in un verso, di trasformare il principe in canarino e, sfogliato nell’altro verso, di farlo tornare uomo.

Testo e regia di Francesco Cortoni. Con Silvia Lemmi, Marco Fiorentini e Giacomo Masoni. Tratto da “Fiabe italiane” di Italo Calvino.